Alta via dei parchi, tappa 16: Gattara – Lago di Andreuccio (Pennabilli)

KM 31
Disl + 1230 m.
Disl. – 1090 m.
Tappa leggermente meno intensa della precedente, completamente diversa per ambiti vegetazionali attraversati e tipologia di territorio. Non siamo più al riparo di alberi secolari, protetti dalla tranquilla sicurezza del bosco, ma entriamo in un comprensorio più tormentato, plasmato dagli eventi atmosferici in quanto maggiormente esposto agli stessi. Ed ecco che compaiono creste e calanchi, detriti calcarei e le prime rupi che ci accompagneranno anche per la tappa successiva; quale presenza costante in questa parte di territorio che comincia inesorabilmente a degradare verso la costa, seppure ancora molto molto lontana. Per lunghi tratti non seguiremo il percorso originale pedonale ma seguendo apposite varianti più adatte alla mountainbike costeggeremo i Sassi Simone e Simoncello per poi intraprendere la lunga ma appagante salita alla vetta del Monte Carpegna. Ed ecco che dall’ampia cima a poco più di 1400 m. potremo riposare un poco e godere dell’ ampia panoramica di tutta la valle del Marecchia, che sarà il teatro dell’ultima giornata sino al mare. Comincia ora la lunga discesa verso valle che però spezzeremo in due parti in facendo la sosta di questa tappa poco dopo, ancora lungo le pendici meridionali del monte, in una piccola frazione di Pennabilli a circa 550 m. slm.

Introduzione Alta via dei parchi e Tracce

Tappa Precedente

Tappa Successiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *